(Architettura, Storia, Archeologia)       

L'Armenia è stata il palcoscenico di importanti eventi politici e religiosi per ben quattro mila anni visto che la sua storia risale a prima degli Assiri e dei Babilonesi. Questa antica terra ha vissuto numerose invasioni da parte delle legioni di Alessandro il Macedone, dell'Impero Romano, delle orde di Gengis-Kahn e Tamerlano e vanta una grande concentrazione di monumenti storici e archeologici del primo Cristianesimo nella zona transcaucasica.

Migliaia di località storiche e preistoriche sono sopravvissute fino ai nostri giorni. Alcuni esempi soltanto: i resti del campo neolitico di Shengavit, il sobborgo di Yereva, i rifugi sotterranei neolitici nel villaggio di Oshakan. A nord ovest di Yerevan, sui pendii del monte Aragats, ci sono resti di una grandissima fortezza che circonda l'altopiano. E ancora, i mammuth degli insediamenti megalitici di Khoshun-Dash, e le enormi e straordinarie immagini intagliate nelle montagne di Geghama (enormi pesci risalenti al 2000 a.C. e oltre).

Nel IX sec. a.C., il Regno Urartu si è allargato sull'area dove oggi si trovano le montagne. Questo periodo è rappresentato da una serie di splendidi lavori architettonici: le rovine di Argishtikhinili, Erebuni e Teyshebaini. Scavi recenti hanno portato alla luce importanti fortificazioni e grandi insediamenti, prodotti tipici dell'arte Urartia, visitabili presso il Museo di Stato di Storia Armena (Leningrado).


Mentre Teyshabaini è stata semplicemente un'imponente fortezza, una roccaforte sugli altopiani di Karmir-Blur, fondata nel VII sec. a.C., Erebuni si è attivata come centro militare e amministrativo, fondata nell'ultimo quarto dell'VIII sec. a.C. dal re Argishti.

Le rocce intagliate presentano caratteristiche divenute tipiche dell'architettura e del disegno armeno nei secoli. Questa tradizione risale a prima del periodo Urartio. Affascinanti esempi si trovano a Erebuni e in altri siti.
Monumenti pagani ed ellenistici sono:
. L'insediamento dei primi uomini - 178.000 a.C.
. I campi delle civiltà primitive
. Le incisioni nelle rocce - VI millennio a.C.
. I campi di Dolmen e Menhir a Sisian e Goris IV/V millennio a.C.
. L'osservatorio preistorico - Karaunge 5 millenni a.C. e Metsamor II millenni a.C.

. Gli insediamenti neolitici di Metsamor, Shengavit, Ltchashen, 374.000 a.C.
. Gli importanti tesori storici e nazionali, raccolti nei musei: Museo di Storia dell'Armenia, Matenadaran (il più grande deposito al mondo di antichi manoscritti), il Museo della Cattedrale Etchmiatsin, il Museo Etnografico a Sardarapat e Metsamor
. Il centro medievale della scienza e della cultura - Università di Gladzor, Tatev, Vorotnavank... (XIII-XVII sec.)

. Le meravigliose biblioteche degli antichi monasteri - Haghpat, Sanahin, Geghard, ecc.
. I luoghi e le fortezze Urartie, numerose scritte cuneiformi - I millennio a.C.
. Le città e monumenti del periodo pagano - Garni, Dvin e Armavir
. I monumenti storici del periodo cristiano dal 301 d.C. ai giorni nostri.